Pagine

lunedì 22 agosto 2011

il miele di casa nostra

Ieri era domenica, una delle tante estive, ma a casa nostra era un giorno speciale...
la festa del miele, come la chiamiamo con i nostri bimbi!
Le apine di Nicola ( il mio maritino dalle passioni "eco-naturistiche") hanno lavorato duramente dallo scorso autunno, poi inverno e primavera...ed ora ci hanno regalato nuovamente tanto delizioso miele!


La cosa è nata tre anni fa quasi per gioco, provando con poche famiglie di api...ma le soddisfazioni non hanno tardato a mancare...il miele delle nostre campagne è semplice, ma ottimo, sanissimo e bilogicissimo visto che Nic. non tratta le sue amate collaboratrici con nessuna medicina, sostanza chimica simil-porcheria, mangimi o robe simili per ottenere più miele ecc...solo quello che la natura ci permette di prendere senza danneggiare queste meravigliose e straordinarie creaturine...

Allora per darvi un idea....

Dopo essere andato a prelevare i melari (ossia le cassette che contengono i telaini in cui  le api costruiscono le celle di cera che poi riempiono di miele),


si inizia a togliere un telaio alla volta, carichissimo e si inizia a disopercolare     cioè a stappare le cellette dal tappo di cera con cui l'hanno chiuso per non fare  fuoriuscire il miele...ma tenerlo stivato!



poi si inserisce il telaio ( 6 alla volta) nello smelatore, ossia una gigantesca centrifugona 
simil-lavatrice che girando permette al miele di uscire e colare nella vasca da cui poi viene prelevato.


Tutto il miele alla fine viene raccolto in contenitori appositi detti maturatori,
in cui si fa riposare un giorno o due, in modo da far salire a galla la poca cera residua e le piccole impurità...e depurarlo praticamente...


poi si passa a invasettarlo in vasetti puliti...

ed è pronto ad  arrivare sulla nostra tavola!
Fra qualche giorno vi mostrerò il prodotto "finito"...

Il lavoro di ieri è stato sicuramente duro, non è una passeggiata, ma piuttosto una sgobbata, e per questo dobbiamo ringrarziare tanti collaboratori senza i quali sarebbe stata tutta un'altra cosa....
 GRAZIE a : Giovanni e Giuditta ( i miei suoceri), Daniele (per la meccanica) e Rossana (come baby sitter), la giovane Sarah e suo fratello Suprith(come operai tutto fare), e le circa 150' 000 api di questa stagione 2011...

 ne valeva la pena,voi che ne dite?


25 commenti:

  1. Marikaaaa, ti ho risposto ancora ieri mattina! :((
    leggi la posta!
    ps: bello il post sul miele

    RispondiElimina
  2. Ciao!la mail non l'ho propirio trovata,non vorrei(visto che con stò caldo sto proprio dando i numeri,e ieri è stata una giornata lunga...) averla cancellata per sbaglio,o averti dato un indirizzo non corretto,comunque nun ce stà...ho guardato anche ora....
    quando vado al mio profilo completo il contatto email appare,adesso metterò un contatto anche nella home page,così tagliamo la testa al toro...scusami tanto ma dopo sta gaff,prometto che non ti rompo più coi miei casini...bacioni

    RispondiElimina
  3. spedita risposta, l'hai ricevuta?

    RispondiElimina
  4. wooooooow che bello fare il miele nella propria 'fattoria'. complimenti, un lavorone da festeggiare! un bacione :)

    RispondiElimina
  5. Ok, per me è utopia vera... proprio ieri mi lamentavo su Cavoletto che il mio massimo è far conserve con la frutta dell'Esselunga... ma mi diverto lo stesso :)

    Bello il tuo blog, davvero ricco di idee.... e ti copierò un pupazetto. Le bambolette le facevo anche io da ragazzina, alcune sono ancora oggi molto belle, ma il tempo purtroppo stringe e mi sembra già un miracolo quello di non comprare le marmellate già pronte (sospiro).

    A presto e complimenti!
    Mari

    RispondiElimina
  6. Una soddisfazione straordinaria per tutta la vostra famiglia!
    Un abbraccio...
    Silvia

    RispondiElimina
  7. Annunciazione, annuncizione: Marika ha sistemato il blog..

    RispondiElimina
  8. non avevo mai visto fare il miele.. che bel post, complimenti

    RispondiElimina
  9. Stupendo!
    Deve essere proprio una grande soddisfazione!
    Grazie per averci mostrato, con le tue splendide foto, come si fa il miele..... mi sembra quasi di sentirne il profumo!!!
    Giulia

    RispondiElimina
  10. Che post interessante...non sapevo nulla del procedimento...
    ammiro la vostra passione...anche se le api mi fanno un po' paura...
    complimenti!
    Mari

    RispondiElimina
  11. Marika...ma che bello!!!
    Fantastico post!
    Complimenti a te, a tutta la squadra ed alle vostre api ;)
    Baci, a presto!!!

    RispondiElimina
  12. Il miele lo cnsumo tutto l'anno al posto dello zucchero per addolcire il latte,io preferisco quello all'arancia.Un post interessante vagamente conoscevo il procedimento.Una buona serata Imma...

    RispondiElimina
  13. Cavolo!! Produci miele??? Fantastico!!! Il miele lo mangio da una vita e, non esagero, non potrei vivere senza! Un abbraccio e anch'io sono felice di rileggerti!!!!

    RispondiElimina
  14. Fantastico! Complimenti, soprattutto a tuo marito!
    Io adoro il miele ma non avevo mai visto il procedimento per ricavarlo, davvero un post molto interessante! Come anche gli altri che mi ero persa essendo in vacanza...il dolce con le pesche mi ha fatto venire una fame!!! La mia mamma (di Modena come te) usa farle spesso ripiene col cioccolato, non so se sia una ricetta tipica dell'Emilia ma è super golosa!
    ciao
    Franca

    RispondiElimina
  15. Caspiterina :D che meravigliaaaaaa!!!!!
    Come ti invidia Marika, io adoro il miele e tutto ciò che si può fare con esso!
    Mi inviti alla prossima ?????
    Bacioni

    Mariù

    RispondiElimina
  16. ^-^ bè che dire ovviamente ne è valsa la pena il lavoro fatto.... per mangire quell buon miele.... ora ti saluto passa a farmi visita sul mio blog ciaoo http://danielainrosa.wordpress.com/

    RispondiElimina
  17. ragazze scusate se ieri ero scomparsa...in realtà a sparire è stata la linea a casa nostra...c'è un gusto in tutto il vicinato e spero la ripristino presto!
    appena arrivata al lavoro ho letto i vostri bellissimi commenti...

    @CARLOTTA D: ce l'abbiamo fatta!!!come posso contraccambiare?se ti piace il miele....dimmi solo dove spedirlo!

    @Elena, Giulia, Imma, grazie mille...se potessi ve ne farei assaggiare un pò sul pane caldo e un velo di burro....

    @Mari:all'inizio anche noi eravamo titubanti,ma in realtà si può stare tranquilli se sei tranquillo tu lo sono anche loro..e poi fa più male una puntura di vespa!!

    @Franca: le pesche dolci sono un classico quì nella nostra zona,prima o poi farò di sicuro un post dedicato a questa ricetta...:-)•

    @Mariù, se arruolata!

    @ Daniela: arrivo da te...

    RispondiElimina
  18. Il miele fatto da se deve essere una gran bella soddisfazione! Io però non so se riuscirei a "darvi una mano"...ho la fobia delle api o.O

    RispondiElimina
  19. faticare non vale mai la pena! :|

    RispondiElimina
  20. che bel post, e che gran lavorone !!! bravissimi :o)
    ciaociao
    Annalisa

    RispondiElimina
  21. Ma che meraviglia! Bellissimo post!Adoro le cose fatte in casa , ma tu e tuo marito avete una superproduzione!!! Complimenti anche a lui!!!
    ... e alle vostre apine!
    Baci, Monica

    RispondiElimina
  22. adoro il miele ma tanto tanto. Gran bel lavoro baci

    RispondiElimina
  23. lo voglio anche io il tuo miele!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  24. ho scoperto il tuo blog ora, per caso, e lo sto sfogliando; è bello, completo, con tante informazioni utili e ho deciso di seguirlo come lettrice fissa. complimenti anche al marito per la sua passione con le api e il miele. Se ti va di passare anche nel mio blog mi farebbe molto piacere. ti auguro una buona serata

    RispondiElimina
  25. @Monica: ben tornata!!!
    @Simo:sai come arrivare alla fonte...!
    @Stefania:è un piacere averti quì, e grazie per esserti aggiunta ai sostenitori!

    RispondiElimina

your kindly words: