Pagine

martedì 8 novembre 2011

Bread story: con farina di canapa e alla viennese


Non mi ero persa nell'oblio....
Dopo un week end con ponte annesso trascorso in montagna,in compagnia di cari amici e dei nostri cuccioli a seguito,dopo passeggiate nel bosco e tavolate in allegria...torno a casa e arriva la penitenza(per cosa ancora devo scoprirlo):ospite d'onore inattesa l'entercolite....giorni a seguire investiti di crampi da svenimento, e tutto ciò che questi virus comprendono, pacchetto all inclusive!
Quindi, per quanto mi sia dispiaciuto, appropinguarsi al computer era lungi dai miei sforzi;anche perchè con tre pargoli in casa non si riesce a stare a letto, ma bisogna superare il tutto in piedi, e magari anche con non chalance....
Appena mi sono decisa a riaffacciarmi alla finestra del mondo web ho scoperto che anche la mia linea adsl era un pò indisposta, della serie tipo andare a pedali....
e così negli ultimi due giorni ho tribolato un pò anche con lei! 
Ma è una nuova settimana e sono convinta che finalmente questo Novenbre  si toglierà la brutta piega con cui era partito!

Ora basta con le chiacchere:
vi mostro due esperimenti 'backeriani'
 di ultima produzione:


Pane alla viennese          e     Pane con farina di canapa





Pane alla viennese:

200 ml di latte
50 gr di burro fuso (messo con il latte)
350 gr di farina '00'
2 cucchiaini di liev madre disidratato
1 cucchiaino raso di sale
35 gr di zucchero
1 cucchiaino di succo di limone

Il procedimento è molto semplice ed è ciò che mi ha invogliato a provarlo subito;
Impastate tutti gli ingredienti finchè la pasta non è elastica e liscia;
Mettete a lievitare almeno 1 ora e mezza coperta in una ciotola;
Riprendete l'impasto e sgonfiatelo leggermente,impastate molto delicatamente per 1 minuto cercando di inglobare aria,e mettete a lievitare di nuovo direttamente nello stampo ci cottura per un altra oretta,o finchè si sarà gonfiato bene;
Inforate in forno statico perriscaldato  a 190-200 °C, per mezz'ora e ventilato gli ultimi 10 minuti per una crosta più fragrante.

Ideale alternativa al pan briosches, con la marmellata!!!

Pane con farina di canapa:

300 ml d'acqua
350 gr di farina '00'
50 gr di farina semi integrale o integrale
50 gr di farina di canapa
2,5 cucchiaini di lievito madre disidratato
1 e 1/2 cucchiaino  di sale 
1 cucchiaio di zucchero bruno
2 cucchiai di olio EVO
1 cucchiaio di succo di limone 

Sciogliete il lievito madre in acqua intiepidita dopodichè impastate come vostra abitudine impastare il pane,quando l'impasto avrà preso forma e consistenza sbattetevo energicamente sulla spianatoia,continuandoa impastare per alcuni minuti;
Riponete a lievitare in un aciotola coperta,l'ideale è nel forno spento,almeno per un paio d'ore.
Riprendete la pasta lievitata e impastate nuovamente incorporando aria;rimettete a lievitare direttamente nello stampo da pane o se prefetite su una teglia da forno spolverata con un velo di farina.
Nel frattempo che il pane lievita per un'altra ora, accendete il forno a 200°C ventilato inserendo un tegamino per 3/4 pieno d'acqua.
Infornate la pagnotta e cuocete 45 minuti o finchè sarà alta dotata e croccante.

Se voltete un pane con un gusto più deciso aumentate del 25% la quantità di canapa, il pane diventerà più marrone e la mollica sarà più compatta.
La farina di canapa e reperibile nei negozi di prodotti biologici (tipo Naturasì).
Il pane acquisterà un delizioso gusto di nocciola, che io trovo fantastico abbinato anche solo a un velo di burro o un formaggio delicato.  

 a bientot....
Marika


18 commenti:

  1. Spero che ora vada meglio...
    la storia dello scontar le pene non convince tanto neanche me, eppur accade!

    Bacino
    Diana

    RispondiElimina
  2. Hanno proprio una bella cera... e chissa che profumo! Bentornata in salute!

    RispondiElimina
  3. cavoli, mi spiace, spero vada meglio ora... ottima questa ricetta, complimenti

    RispondiElimina
  4. Povera Marika....spero vada già meglio adesso ^_^
    Comunque è proprio vero... un buon accadimento , porta sempre la penitenza...chissà perchè :P

    Il pane con farina di canapa mi incuriosisce un sacco, immagino che buon profumo e sapore :)

    Bacioni

    RispondiElimina
  5. Bentornata cara! Anche io sono latintante da un pò di gg! Tornerò presto a scrivere!
    Riguardati, a presto!
    Tiziana

    RispondiElimina
  6. Bentornata!! Spero che tu stia meglio e...riguardati!!!
    Un abbraccio,
    Grazia

    RispondiElimina
  7. Tante coccinelle per la tua pronta guarigione...ma con del pane così buono sicuramente guarirai presto!
    ciao
    Franca

    RispondiElimina
  8. Bentornata Marika,dei post sempre invitanti sia che si tratta di dolci o altre preparazioni.Una buona serata,Imma...

    RispondiElimina
  9. Bhe direi che questo ponte ci è costato un pò caro..il pane è una bomba ..to do list!

    RispondiElimina
  10. Ciao.....Bentornata tra noi.....anch'io e le bimbe la settimana scorsa l'abbiamo passata tra il letto, la bacinella il divano e la "tazza".....Adesso pare tutto passato....Che belli i tuoi pani....devo trovare il tempo di sperimentare....
    P.S. Ti volevo far sapere che c'è il mio primo candy se ti va di partecipare.

    RispondiElimina
  11. non ho mai sentito parlare di farina di canapa, è difficile da trovare al di fuori dei nego<i naturasì?
    Un bacione e spero che stasera tu stia molto meglio

    RispondiElimina
  12. Cavoli che pane (anzi pani) meravigliosi! Mi spiace che tu sia stata malata, ma spero vada meglio ora. Se ti può consolare nel mio ufficio ci sono un sacco di zombie che vagano con il nasone rosso, tutti di pessimo umore e molto influenzati, poveretti.
    Bentornata e a prestissimo
    Mari

    RispondiElimina
  13. Mi dispiace che tu non sia stata bene! spero che ora vada meglio. complimenti per la ricetta, non conoscevo la farina di canapa!

    RispondiElimina
  14. Marika, che piacere conoscerti con questo splendido pane!!!!! IO adoro panificare, ma la fina di canapa proprio mi manca, c'è sempre da imparare, grazie!!!! Mi aggiungo ai tuoi lettori, passa a trovarmi, baci!!!!

    RispondiElimina
  15. Bene se tutto è passato ♥ bacioni
    sai che non avevo mai sentito parlare di farina di canapa ....ciao

    RispondiElimina
  16. Ricettine tutte da gustare in questo blog!!!!!
    Un abbraccio...
    Silvia

    RispondiElimina
  17. l'odore del pane si sente fino a Capri... bello il tuo blog.. ti seguo

    RispondiElimina
  18. Sperando che tu stia meglio e che tutto sia tornato in ordine, ti faccio i complimenti per questi pani...mai mangiata la farina di canapa! Bacetti cara!

    RispondiElimina

your kindly words: