Pagine

domenica 31 luglio 2011

Le briciole della domenica






E' la stagione delle pesche: gialle polpose, bianche sugose e saporite,  noci croccanti...ma quanto sono buone!
Quando ero piccola mia madre come merenda me le sbucciava, tagliava a fette e cospargeva con una spolveratina di zucchero semolato...se chiudo gli occhi mi sembra di avere il piattino in mano...
Alla maggioranza capita di averle in casa di questi tempi e spesso qualcuna sfugge e matura un po' troppo velocemente; un modo squisito per utilizzarle senza pentirsene a prova di bomba è preparando questo profumatissimo crumble dal sapore esotico...

CRUMBLE di PESCHE GIALLE al PEPE di PENJIA:

Occorrono:
1,5 kg di pesche gialle (circa 8-9 di numero)
n° 3 cucchiai di zucchero di canna aromatizzato con pepe di Penjia 
per il crumble:
150 gr di farina '00'
120 gr di zucchero semolato
90   gr di burro freddo
2 o 3 gocce di essenza di fiori d' arancio

Accendiamo il forno temp 180° C - statico. 
Procedere innazitutto pelando e tagliando a fette corpose le pesche;
Dopodichè si passa subito a preparare le 'briciole', impastando velocemente e con la punta delle dita farina zucchero e burro sui quali avremo aggiunto le gocce di essenza di fiori d'arancio (se è di nostro gradimento, in alternativa si può aggiugere una grattatina di buccia di limone).
Prendiamo le nostre pesche, le adagiamo uniformemente in una pirofila, le spolveriamo i superficie con i tre cucchiai di zucchero grezzo aromatizzato, e le ricopriamo con il composto di pasta sbriciolosa...Infornaimo in forno ormai caldo, e lo lasciamo dorare uniformemente, per circa 30 minuti.Sforniamo e lasciamo raffreddare un pò.
A me piace molto servirlo tiepido accompagnato da una pallina di gelato alla vaniglia...           
    Bon appetit!
                                                                   

NOTE:
-.- Personalmente lascio riposare le pesche in un colino mentre preparo l'impasto, in modo che l'eccesso di succo non  lo inumidisca poi  eccessivamente;
-.- Il fior d'arancio  ha un gusto deciso e non a tutti piace, ma  trovo che in questo impasto,viste la piccolissima dose, doni un delicatissimo profumo che si sposa armoniosamente  con il gusto asprino della pesca cotta;
-.-Il pepe di Penjia è originario del Camerun, molto pregiato quanto ad aroma e persistenza, basti pensare che viene decorticato ancora manualmente!La miscela dei tre tipi di bacca, nero bianco e verde ha un profumo davvero spettacolare, ed esalta perfettamente il sapore della frutta matura. Io ho trovato questo zucchero grezzo aromatizzato, pronto all'uso, ma ovvimente basterebbe prendere uno zucchero tipo Demerara e miscelarlo con un pochino di questa fantastica bacca in polvere e voilà, il gioco è fatto...   



un bacio, Marika




giovedì 28 luglio 2011

alla conquista...

Perdonatemi ma non riesco a non rendervi partecipi delle vicende tragicomiche di casa nostra in questi giorni....
Noi mamme sappiamo fin troppo bene quanto il processo di crescita dei bimbi nei primi 2-3 anni d'età è continuamente segnato da tappe importanti: allattamento, dentini, pappe e pappine, ciucci ciuccetti e ciucciotti da togliere, nanne nel lettone...e così via...Beh si dà il caso che visto il nostro soggiorno al mare e in campeggio di qualche giorno fa, abbia colto la palla al balzo col il mio piccolo giovanotto per fare il grande salto...ed eliminare quel che di superfluo lo accompagnava dalla nascita come...diciamo...underwear usa e  getta (giusto perchè non vorrei essere scurrile e far perdere 'tono' a questo spazio!!), ci siamo capite credo...
Tutto andava per il meglio fino a quando eravamo nella natura selvaggia, il che prometteva bene...ma..al nostro rientro fra le mura domestiche il ragazzo ha cominciato a cedere e, per farvela breve, è una settimana che facciamo corse folli il quel posto lì, se pur spesso vane...poi applausi e complimenti.... abbiamo sempre straccio e secchio a portata di mano, per non parlare della sfilza di boxerini xxs messi a stendere! Insomma ce la stiamo mettendo tutta per completare la nostra conquista all'indipendenza preservando al meglio la casa, e nonostante in alcuni frangenti si possa cogliere sul mio volto una vena fra l'ilarità e la disperazione, non poso fare a meno di ridere e sorridere e portarmi nel cuore il ricordo di questi momenti così buffi...




che mi permetto di condividere con voi....
perchè mi sento come fra amiche!
Chiedo venia visto l'argomento
ma spero vi faccia sorridere un pò,
e ricordare quando forse ci siete passate anche voi...
un grande abbraccio
Marika



martedì 26 luglio 2011

La trottola

In questi giorni sono una trottola, giro giro giro giro...le giornate mi volano in un batter d'occhio, fra lavoro, casa (lavatrici post vacanza ancora da fare, panni da stirare...qualche conserva e qualche cena in compagnia) i bimbi che avendo tempo libero in abbondanza vorrebbero sempre più attenzione e idee...insomma  ma dov'è finito il sano ozio estivo da polleggio post-meridiano???
Allora approfitto di qualche minuto per sbirciare in rete...bazzicando fra i blog amiciper lasciare un salutino...e vagando per il mondo...come poco fà...quando da lei  all'improvviso mi sono trovata in questo posticino delizioso....






e sono rimasta a bocca aperta qualche secondo









a chi non piacerebbe trascorrere un placido pomeriggio in questo luogo  da cartone animato?




e se ad un tratto da un aiuola saltasse fuori il coniglio bianco di Alice non mi meraviglierei affatto!!!


Torno nel mondo reale...continuando a trotterellare ancora un pò....

Fra tutti questi impegni sto incastrando anche tante novità per il blog che spero di presentarvi presto.

Baci






venerdì 22 luglio 2011

Tornare...dal passato

Bentrovati a tutti! 
Quante cose ho da raccontare! L'unione tra vacanze e più tempo libero diventa una fucina di idee...e proprio grazie ai momenti di ozio la mente continua a viaggiare, esplorare, progettare...e così sono tornata con una valanga di cose nella testa da attuare...ora ci vuole solo il tempo e la voglia di tradurre la teoria in pratica... 
Tornando a questi giorni di vacanza, le prime cose che mi vengono in mente sono le emozioni che mi hanno travolto tornando in Corsica; nonostante anche da adulta  ci sia tornata diverse volte, l'impatto immediato dopo qualche anno è stato un tuffo fra i miei ricordi di infanzia...
Nell' 87 avevo quasi 9 anni ero ancora figlia unica, e quell'estate mio padre (grande appassionato di Volksvagen d'epoca) attrezzò il nostro pulmino modello Samba del '64  a mò di camper rudimentale, con materasso, fornello a gas taniche..insomma il minimo indispensabile e...via





 20 giorni di Corsica pura e selvaggia, all'avventura...i miei ricordi di quell'esperienza da bambina molto nature e se vogliamo un pò hippy come dormire davanti al mare o su delle scogliere mozzafiato, col tetto aperto a contare le stelle per addormentarsi...beh ragazzi mi viene ancora la pelle d'oca...



Era quindi inevitabile che riappoggiando lo sguardo su questi posti, che nonostante più di 20 anni sono cambiati poco in fondo, e riverli con i miei figli sarebbe stato davvero unico ed emozionante come in realtà è stato!

Le vacanze così da bambina hanno lasciato il segno e oggi che sono trentenne ho il privilegio di scorazzare con la mia tribù in lungo e largo per l' Europa con il nostro  camper...che rispetto ai  miei esordi ha ogni confort e comodità...ma lo spirito è lo stesso!
E mi auguro davvero tanto che quando saranno più grandi anche i miei figli possano vere qualcosa di emozionante da ricordare come me...





Curiosando fra i libri francesi in tema ho trovato questo che non poteva cadere più a fagiolo...perciò...

Books of the week

spero possa essere fonte di ispirazione anche per voi....
baci e a presto

lunedì 11 luglio 2011

See you soon...



Siamo a bomba...direi...dopo aver sistemato tutto al lavoro in vista dell'assenza...giorni e giorni di preparativi....sistemato un pò casa per non tornare in seguito in mezzo ad  una baraonda....e aver quasi del tutto chiuso le ultime valigie...










finiamo di caricare tutto in macchina...pargoli compresi....



e via...siamo in viaggio....


Quest' anno abbiamo deciso di sperimentare il campeggio in tenda per vivere un pò nature  con i nostri bimbi...con tanto spirito di adattamento ma anche tanta voglia d'avventura...


 E penso che fra qualche annetto rivivremo il ricordo di questi giorni con tanta nostalgia




Ah già dimenticavo di dirvi da destinazione.....
 4 ore di traghetto e un oretta e mezza di macchina e saremo a Bonifacio, Corsica...
il che rende tutto ancora più sauvage!!!



Al mio ritorno quindi vi racconterò qualcosa e prometto di mostrarvi qualche ricordo....un abbraccio e....


a presto!





giovedì 7 luglio 2011

Bianco: atto secondo

Buongiorno care amiche,
come vi raccontavo qualche giorno fà in questi primi giorni d'estate non riesco a togliermi il bianco dalla testa...sarà che mi girano e rigirano davanti agli occhi immagini freschissime e luminose...sarà che la luce intensa e splendente del sole mette voglia di "pulizia" e candore...sarà che ieri sono andata a dare un'occhiatina da lei che come home stylist e svedese doc è una cultrice dei colori chiari....






















se volete ossigenarvi un pò con una ventata di nord....andate a trovarla su  MY LOVELY THINGS....
 ora scappo...ci vediamo presto

martedì 5 luglio 2011

Quel caldo rinfrescante


 Quando il caldo incalza quotidianamente ognuno di noi cerca una strategia personale per affrontarlo, che cambiamo di anno in anno e d'estate in estate, lasciandoci cullare dalle novità, i passaparola, le mode...
Due o tre ghiaccioli al giorno, docce semifredde a orari alterni, spugnature ghiacciate, vaporizzatori..nebbioline, il gelato top of the summer...insomma chi più ne ha più ne metta!



Fatto sta che per quanto mi riguarda, qualche mesetto fa nel quel di Parigi mi sono trovata davanti agli occhi una scatolina alquanto accattivante, contenente un thè verde alla menta marocchina, la menta nanà, e voi mi capirete, non potevo non acquistarla...Tornata a casa  però non l'ho spianato al momento, perchè la stagione ancora non garantiva di apprezzarne le virtù, e così è rimasto lì in attesa.....fino aqualche giorno fà...





  Tanti amici e parenti al  loro ritorno dal marocco mi  hanno sempre decantato questa famosa bevanda (...così celebre da dare il nome anche al film,ve lo ricordate il famoso il thè nel deserto?) e mi ripromettevo di assaggiarla per metterne alla prova gli effetti "balsamici" e corroboranti...beh  è proprio così! Nonostante bisogna fare uno sforzo per vincere la diffidenza nel bere una bevanda calda se siamo  a 38 °C, ne vale la pena...infatti il corpo invece di buttare fuori quasi il 100% di quello che abbiamo appena ingurgitato come quando beviamo qualcosa di fresco, si termoregola quasi magicamente, lasciandoci dissetati e rinfrescati più a lungo...incredibile!   




L'esperienza merita di essere sperimentata,in fondo non occorre nulla di particolarmente difficile da reperire:

un thè qualità GUNPOWDER in foglie sfuse

qualche rametto di menta fresca,













Uniche regole fondamentali per prepare un gradevole thè verde:
TEMPERATURA DELL'ACQUA TRA I 70-80 °C MAX
TEMPO DI INFUSIONE DEL THE' 3 minuti MAX
per quanto riguarda la menta invece io la lascio nell'acqua libera di rilasciare tutta la ua freschezza...
E' inutile dire che questa deliziosa bevanda è ottima anche fredda, messa in brocca nel frigo e pronta a dissetare anche chi proprio di caldo non ne vuole proprio sapere...


Ma sono curiosa, Voi che rimedi EFFICACI adottate per rinfrescarvi un pò?
Aspetto vostri consigli....alla prossima







venerdì 1 luglio 2011

All we need is....White


Bianco, Bianco e ancora Bianco! Sì con la  "B" maiuscola, perchè anche se dicono non sia un colore, senza di lui tutti gli altri credo non abbiamo lo stesso valore...senza di lui accanto, il rosso pulserebbe meno, il blu scorrerebbe meno, il verde sconfinato dei prati non sarebbe così brillante e non vedremmo più la linea dell'orizzonte guardando il mare....
E poi credo che ognuno di noi, dopo aver sperimentato con tanto entusiasmo un colore nuovo in una stanza di casa, in un vestito o un accessorio, prima poi senta il bisogno di tornare alla base, purificare gli occhi, tornare al Bianco...imbiancare la mente per  poi ripartire con nuove idee....
E allora Bianco sia....






  ......in tutte le sue sfumature




Questi sono alcuni dettagli di casa       che...








quando ci cade sopra l'occhio...










immediatamente mi regalano... 









....una boccata di freschezza!










To be continued....


___________________________________________

Per la rubbrica Book of the week restiamo in tema....



carolyn westbrook home

Aprendo le pagine di questo libro si viene catapultati fra i campi e le colline inglesi sulle quali passeggiavano qualche annetto fà Jane Austen,  Emily Bronte o Virginia Wolf , facendo sosta e visite di cortesia in cottage e deliziose farm house come quelle fotografate quì...




Carolyn Westbrook da non molto ha aperto il suo simpaticissimo blog,vi consiglio di farci un giretto...