Pagine

martedì 5 giugno 2012

cercare una nuova pagina

Vi confesso che la grinta  e la carica per scrivere le sono andata a pescare non so bene dove...
Non è facile parlare di qualcosa di cui già si parla tanto, informazioni che già la maggioranza conosce.
Si può raccontare solo di stati d'animo o di sensazioni...

Sono giorni incomprensibili, in cui la senzazione dominante
 è quella che il tempo e la dinamica delle giornate passi da 
un' accelerata brusca ad un rallentamento forzato...
come una giostra che parte e si ferma, senza darti la possibilità di scendere...


Ma credo che ora come ora la necessità primaria sia entrare nell'ordine di idee che, se non è possibile fermare il meccanismo, perchè è più grande di noi, bisogna sforzarzi di stare alle regole del gioco,
e far andare avanti la vita giorno per giorno con quanta più normalità è possibile;


E' un nostro dovere morale, sopratutto nei confronti dei nostri bimbi, 
che hanno diritto di inziare una nuova estate della loro infanzia,
di trascorrere le giornate più spensieratamente possibile,
 senza trovarsi perennemente davanti a Tg scioccanti  e conversazioni esasperate!

Semplicemente CERCARE di voltare pagina, 
soprattutto se pur essendo coinvolti da vicino, abbiamo ancora la salute,  un tetto e un lavoro.

Lo so, continueremo a sobbalzare e la paura ci entrerà negli occhi ancora tutte le volte finchè la terra  non smetterà di sobbalzare, ma come ormai dico ogni giorno a me stessa e chi mi sta vicino:

the show must go on !!!

17 commenti:

  1. Brava, Marika, hai tanta forza!
    Coraggio, ce la farete :-)

    RispondiElimina
  2. Cara Marika, perdonami ma anche io sono poco attiva in giro nei blog in questo periodo, perciò non sono passata di qui e non mi ricordavo assoultamente che tu fossi della zona incriminata. Mi dispiace tanto che tu debba vivere questa giostra sulla quale non avevi programmato di salire... ma dalle tue parole traspare un animo forte e so che per i tuoi figli il sorriso non mancherà mai! :-)))

    SMACK!
    GLORIA

    RispondiElimina
  3. marika forza..!!i bambini sono il nostro fututo..
    ce la farete...
    bisogna sempre mantenere alta l'attenzione
    un grande bacio
    http://color-blockbyfelym.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. Cara Marika è proprio per i bambini che si deve andare avanti anche se non sempre è facile,un grande abbraccio di cuore,Imma...

    RispondiElimina
  5. Ciao cara!
    CERTO, comprensibile il tuo bellissimo post, convengo con te.
    Voltare pagina non è facile, ma come dici giustamente, la vita continua!
    Un carissimo abbraccio di cuore...bellissima la foto della margherita...è la tua bimba? NI

    RispondiElimina
  6. Non riesco a dirti altro se non:FATTI FORZA!! Ti abbraccio e ti sono vicina con il cuore.
    Grazia

    RispondiElimina
  7. D'accordissimo!!! Se abbiamo gli affetti intono a noi... il coraggio bisogna trovarlo!

    RispondiElimina
  8. Marika, spero che tutto ciò diventi presto solo un brutto ricordo. Coraggio!
    Barbara

    RispondiElimina
  9. un abbraccio fortissimo. bisogna trovare la forza per andare avanti. si forte...
    ciao da claudette

    RispondiElimina
  10. Ed è già molto...
    In bocca al lupo
    Mari

    RispondiElimina
  11. Cara Marika,
    per quanto può valere ti sono vicina.
    Sei molto coraggiosa!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Ciao Marika! Ti assicuro che posso capirti e ti sono vicina!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  13. Ogni giorno è una nuova pagina da scrivere... Coraggio!

    RispondiElimina
  14. ringrazio ognuno di voi dal profondo del cuore....spero di poter ricambiare un giorno il coraggio che ogni vostra parola trasmette!!!
    Marika

    RispondiElimina
  15. invidio la vostra forza! io già mi ero spaventata per le scosse sentite, e sono solo a Milano! ho scritto anche io un post pro-Emilia. Qualunque cosa, per cercare di aiutarvi!! un abbraccio

    RispondiElimina
  16. Cara Marika, condivido questi tuoi bei pensieri.. anche stanotte, all'ennesima scossa, ho deciso di non alzarmi neanche e rimanere a dormire... per noi, fortunate che abbiamo ancora una casa, la vita deve per forza andare avanti, e col massimo della positività!
    Un abbraccio forte a te e alla tua piccola tribù ;)

    RispondiElimina

your kindly words: