Pagine

martedì 27 marzo 2012

Un 'amor di polenta' al limone




Non so voi ma pur essendo un agrume
 il Limone per è un frutto irrinunciabile tutto l'anno...
non a caso non è facile definirne la stagionalità
 dal momento che la raccolta avviene due volte l'anno,
 e, da sempre, è onnipresente nel banco della frutta...
Insomma non riesco a fare a meno del suo
confortante profumo fresco e pulito, 
e quindi non perdo occasione per renderlo 
protagonista in cucina....
Questo dolce è delicato ma rustico al tempo stesso, 
 dolce al punto giusto per mangiarne anche una seconda fetta...

Amor di polenta al limone:

Occorrono:    
180 gr di zucchero
 3 uova
120 gr di burro a pomata
210 gr di fioretto di mais
  90 gr di farina '00'
scorza grattata di un limone
1 yogurt bianco naturale
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di cremor tartaro

Accendete il forno a statico 160°.
Montare il burro con lo zucchero, dopodichè aggiungere sempre sbattendo un uovo alla volta. Ora unite la scorza di limone.
Aggiungere le due farine setacciate col cremor tartaro,e il pizzico di sale.
Unire lo yogurt e finire di amalgamare il composto.
Versare il uno stampo da plumcake antiaderente e infornare per circa 35 minuti.
Lasciare raffreddare i dolce cotto su una gratella e spolverare di zucchero a velo.


Ideale per una merenda, 
accompaganata da un tè verde delicato e leggermente fiorito, 
per esempio un  the Bancha giapponese aux Jasmine...



A bientot .... Marika

mercoledì 21 marzo 2012

Primtemps...e muffin 'country'


Diamo ufficialmente il benvenuto ad una Primavera brighella, anzi, 
oserei l'ardire di definirla 'fasulla', ma non vorrei si offenedesse e
 decidesse di non non farsi più viva!
Quindi vista l'instabilità di queste giornate che non ne vogliono sapere di intiepidirsi, mi concedo una cucina ancora non troppo leggera e fresca,
ma direi una sorta di via di mezzo tra due stagioni...
 Ancora qualche merenda idale da mangiare con un plaid,
 sulle ginocchia in casa, 
o sotto le gambe sdraiati in giardino:
Muffini rustici ma leggeri....

Muffin di crusca e sciroppo d'acero:
Occorrono:
1 tazza di farina bianca
1 tazza di crusca
1 cucchiaio di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di sale
semini d'un baccello di vaniglia
 1/4 di tazza di margarina(io di mais)
1/4 di tazza i zucchero di canna
2/3 di tazza di latte
1 uovo
1/4 di tazza di sciroppo d'acero
-
Accendere il forno a 220°C
e preparare stampi e pirottini per 10 muffins.
Per gli ingredienti umidi:
Sbattere lo zucchero di canna + la margarina finchè cremoso.
Aggiungere latte + l'uovo + lo sciroppo d'acero.
Per gli ingredienti secchi:
Mescolare in una ciotola:
farina + crusca + lievito + sale + vaniglia.
Ora unite il contenuto delle due ciotole
 versando in una, e date POCHI giri di cucchiaio.
Riempite di 2/3 i pirottini e 
infornate immediatamente 
per 12-15 minuti massimo.


A fine cottura non aprite del tutto il forno, ma lasciate una fessura.
Fate raffreddare così....

A bientot mes amis....
Marika

Note: le misure in tazze (o meglio cup) si adatteranno proporzionalmente alla tazza che userete, ma se avete glia appositi misurini (reperibili facilmente ovunque ormai, per dire anche all'Ikea) sarà tutto più semplice!

martedì 13 marzo 2012

Le 'piramidi' in Italia...ovvero tea time



La primavera è ormai alle porte,
e si è annuciata con splendide giornate di sole 
e temperature più miti
Al pomeriggio però proprio quando il sole comincia a congedarsi
è ancora molto confortante concedersi una tazza di tè


Andando incontro ad una nuova stagione però 
vien voglia di cambiare un pò gusti,
C'è desiderio di freschezza e note profumate nell'aria...
Quindi perchè non optare per The leggeri delicati 
che prendano il posto dell' intensità delle spezie, 
e le miscele invernali più corpose?

Sapete che da sempre prediligo per qualità e gusto il The il foglia,
Ma credetemi, non mi smentisco 
nel proporvi queste originalissime  porzioni monouso


Tea fortè infatti è un marchio americano consolidato
 anche in Italia da qualche anno ormai,
ed ha brevettato questi filtrini rigidi monouso,
dal design unico ed accattivante


contenenti miscele selezionatissime create appunto dall'azienda
 per offrirci un momeno di relax 
che unisca gusto, qualità e design al tempo stesso!
Io le trovo deliziose, sia per da condividere con qualche amica 
 un'idea molto chic,
che come piccolo pensiero per un regalino originale.
E fra miscele e accessori c'è l'imbarazzo della scelta!
Vale la pena fare un giretto sul sito per rifarsi gli occhi...


Vi auguro una splendida giornata...
Marika


martedì 6 marzo 2012

Simply Julia

"I francesi hanno una grande fortuna: 
mangiano francese tutti i giorni!"

photo Meryl Streep in Julie & Julia
by web
Già al suo esordire con questa frase, 
per me è stato un vero coup de coeur
per questo personaggio magnifico e
 tutta l'atmosfera che le ruotava attorno

Photo Julia Child's Kitchen by web

photo by me
e le ricette da lei raccolte e scritte con tanta cura e fedeltà...
Quando poi ho visto le immagini che riproducevano la sua cucina,
mi sono sentita un pò come se fosse la mia...

photo by me

photo by me
 un pò per i suoi colori, molto simili ai miei, che per il profumi che 
quasi mi pareva di poter sentire....

 Anche a voi Julia Child è entrata nel cuore?

A presto....




giovedì 1 marzo 2012

Prime 'pratoline' di Marzo


La storia si ripete...
ogni anno in questo periodo l'andamento è più o meno:
 merce nuova in arrivo da sistemare in negozio
 per il cambio di stagione, 
e quasi  per coincidenza un cucciolotto ammalato
 a casa da scuola...
questa volta il maschietto,
con una brutta bronchitona insistente e per giunta asmatica!
Ma ce la stiamo mettendo tutta per goderci comunque i primi assaggi di primavera di questi giorni...
E se proprio fra un areosol e un goccetto d'antibiotico
non possiamo uscire, 
allora le prime margheritine cerchiamo di farcele in casa...
magari con una golosa pasta frolla!


Margheritine di primavera
(per una trentina)

Occorrono:
3 tuorli sodi
150 gr di burro freschissimo  a pomata
125 gr di farina
125 gr di fecola di patate
1 cucchiaino di lievito per dolci
75 gr di zucchero a velo

1 pizzico polvere di VERA Vaniglia

una grattata di buccia di limone
una grattata di buccia d'arancia
un pizzico di sale

Marmellata preferita per farcire
-
Versate dell'acqua fredda in un pentolino quanto basta per coprire bene i tuorli freschi e cuocete finchè saranno sodi.
Scolateli e fateli raffreddare.
In una ciotola(anche della planetaria)setacciate i tuorli fino a farli diventare una farina.
Unitevi il burro e tutti gli aromi e montate finchè non sarà una crema spumosa.
Infine unite le due farine il lievito e il pizzico di sale 
impastando delicatamente ma non troppo a lungo.
Appena la pasta avrà preso consistenza copritela con la pellicola e mettete a riposare in frigo almeno un'ora.
Stendete poi l'impasto (che sarà ben rassodato) col mattarello  fino a 5 mm d i spessore,poi taglaite col tagliabiscotti i fiorellini.
Su metà d'essi farete anche al centro il buco per la confettura
con un cerchietto più piccolo(io ho usato il leva torsoli per le mele:-D)
Mettete  sull fiore intero mezzo cucchiaino di confettura,sovrapponete con la metà col foro, premete per far aderire e continuate fino ad esaurimento della pasta.
Cuocete per 8-9 minuti in forno a 190°.
Spolverate di zucchero a velo appena saranno freddi.



Si conservano in una scatola di latta ben chiusa anche una 10 di giorni senza perdere la loro perfetta fragranza...

Il tagliabiscotti per canestrelli potrebbe sembrare una buona idea ma in reltà il disco inferiore non può essere bucato, quindi scegliete un pò voi!
A presto...
Marika