Pagine

martedì 15 gennaio 2013

past time: Krumiri


La mia mammina una trentina di anni orsono
 ha fatto la scelta corraggiosa 
di mollare una promettente  carriera di modellista
 per amore della sua primogenita (che sarei io)
dedicandosi anima e corpo alla cura della sua famiglia 
con amore e dedizione.
Da che ne ho memoria quindi in casa c'è sempre stato un forno acceso e dolci e merende casalinghe,
chi conosce queste pagine ormai sa che spesso sono una mia grande fonte di ispirazione....

Tuttavia anche nella nostra dispensa girava roba confezionata:
 non dimentichiamo che all'inizio
 degli anni '80 spopolava la Mulino Bianco Barilla....
saccottini, tegolini e le sorpresine nella scatolina a cassetto 
da nascondere nella cartella fino alla ricreazione.
Mia madre al negozio storceva il naso e mi assecondava,
  ma la sua proposta industriale (per lei passabile) 
erano biscotti più tradizionali tipo appunto i Krumiri.
A me piacevano anche quelli,
ma quando poi ha iniziato a farli in casa....beh, che ve lo dico a fare!

Ecco la sua ricetta tratta da Le ricette regionali italiane
(sua edizione  del 1977)

Krumiri
 Occorrono:
280 g di fioretto finissimo di mais
200 g di farina '00'
160 g di zucchero semolato
280 g di burro freshissimo
4 tuorli d'uovo
 vaniglia prelevata dal suo baccello
 -o-
Per prima cosa mescolate tutti gli ingredienti secchi
(farina+fioretto+zucchero+vaniglia)
lavorate col burro finchè il composto non sarà sabbioso,
aggiungete i tuorli 
e impastate velocemente come per una normale frolla.
Riscaldate il forno a 180-200°C e 
nel frattempo realizzate i vostri biscotti.
Cuocete per circa una decina di minuti,
e sfornate quando saranno appena dorati, lasciandoli raffreddare completamente.


une bonne goûter,
Marika


11 commenti:

  1. io proprio li adoro, peccato abbiano un nome così antipatico...grazie per le delizie...baci ady
    Look inside my dream

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao e grazie,che gentile! effettivamnete il nome è quel che è...

      Elimina
  2. Anche a me piacciono tanto... sono un pò le loro calorie che mi danno da fare!
    I tuoi però sono ancora più belli di quelli industriali... ma questo è ovvio, sei bravissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai almeno 1-2 nella pausa caffè!;-)

      Elimina
  3. Buonissimi i Krumiri!!! Proverò di sicuro a farli...grazie mille per l'idea e la ricettina..
    un abbraccio,
    Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Graziellina!!!un abbraccio...

      Elimina
  4. I krumiri in Piemonte vanno alla grande...
    buonissimi!
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Mari!infatti leggevo tempo fà che sono stati portati all' esposizione universale di Torino di fine '800 e dovevano la forma ai baffi del Re Vittorio Emanuele II...
      a presto

      Elimina
  5. Sai, i krumiri fanno parte anche della mia infanzia.
    Il mio papà li comprava spesso per la colazione ed è un sacco di tempo che non li mangio! ... bei ricordi!
    Bellissima ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. all'ora abbiamo nuovi ricordi in comune!

      Elimina
  6. Adoro i krumiri!
    Proveró sicuramente la tua ricettina.

    Ilaria

    RispondiElimina

your kindly words: