Pagine

mercoledì 15 maggio 2013

Scones di Lily



Mattine di cieli azzurri, luminosi e promettenti, pomeriggi che si impigriscono di pioggia e grigiore infrangendo il desiderio di corse nell'erba e gelati,
e ci  chiudono nuovamente in casa.
Quest'anno alla primavera gli gira così , e noi proseguiamo le nostre merende pomeridiane
 fra tazze di tè e dolcetti appena sfornati,
e ancora per poco, le pagine dei compiti .

Cambia la marmellata da spalmare, mettiamo da parte gli agrumi,
 collaudiamo la confettura di fragole di nuova produzione,
giusto un cucchiaino


da adagiare placidamente sopra un velo di panna acida,
dentro un morbido tiepido e confortante scone,
dato che il mio cuore è ancora fresco reduce del mio breve soggiorno
 nello Wiltshire inglese...

Scone quindi sia allora, ma uno dei suoi, 
proprio una di quelle delizie divine promesse nel suo libro....

Nigella ne descrive Lily come una di quelle cuoche vecchio stile che ne sfornano una placca appena qualcuno suona alla porta per l'ora del tè
Scones di Lily
tratta da Delizie Divine di Nigella Lawson
(per circa 25 pezzi) :

500 g farina '00' (io 350g di '00' - 150g di farro)
4 cucchiaini di cremor tartaro
 2 cucchiaini di bicarbonato di soda
 un pizzico di sale
50 g di burro tenero
25 gdi margarina di mais (in alternativa aggiungere la stessa quantità di burro)
300 ml di latte 
un albume per lucidare
- o -
Scaldate il forno a 180°C- ventilato-
In una ciotola capiente mescolare tutti gli ingredienti secchi, aggiungervi  i due tipi di grasso e mescolare velocemente in modo da ottenere tante briciolone,
ora unire il latte e impastare fino ad ottenere una pasta omogenea.
Stenderla ora su una spianatoia ben infarinata  fino ad uno spessore di 3 cm
avete letto bene, almeno quanto un dito; 
ricavate con un tagliapasta circolare ( dm 5 cm circa)  
tanti cerchietti fino ad esaurimento di  tutto l'impasto**.
Adagiate su una placca rivestita di carta da forno e
  spennelate ogni formina con l'albume leggermente battuto
 e infornate finchè non saranno leggermente ambrati.

Servite RIGOROSAMENTE caldi,
 assieme a burro o panna acida e confetture,
 o crema di nocciole.


**NOTA IMPORTANTE:
Accantonate d'idea di formare delle palline e appiattirle,
anche con gli ultimi ritagli di pasta
E ' FONDAMENTALE  IL TAGLIO DEL COPPAPASTA
 PERCHE' I DISCHETTIIN COTTURA SI  POSSANO GONFIARE
FINO A RADDOPPIARE IN ALTEZZA,
ottenendo la caretteriscica forma di questi panini english style.

Good afternoon!

9 commenti:

  1. ...cioè...mi adotti???...una meravigliosa ricetta, non mi resta che guardare le foto! ;) Bacio...NI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si ti adotto!ma occhio eh che poi ti metto in riga insieme agli altri tre!

      Elimina
  2. Ciao Marika!Sono deliziosi questi scones e penso che con una buona confettura fatta in casa o perché no, con la nutella farebbero tanta gola anche alla primavera che è così timida quest'anno! Ma ormai aspettiamo l'estate!
    Ciao e bentrovata!

    RispondiElimina
  3. Ho assaggiato gli scones a Londra, insieme ad una bella tazza di tè fumante...mmmmmm, sono buonissimi!! Chissà che non mi cimenti a prepararli anche!!!
    p.s. Quando ci fai vedere qualche foto dei posti incantevoli che hai visitato???
    Un abbraccio,
    Grazia

    RispondiElimina
  4. guarda un po' che combinazione, ho appena sfornato degli scones ai mirtilli dal forno! inutile dire che li adoro! :)

    RispondiElimina
  5. Qui oggi sembra pieno inverno, altro che primavera! Fa pure freddo!...direi che uno dei tuoi scones caldo sarebbe perfetto! ;)
    Un bacio grande cara! ciao

    RispondiElimina
  6. Ciao abbiamo molte amiche in comune e cosi sono qui a curiosare buoni questi scones ma la mia glicemia....grrrr ora ti seguo amnch'io e ti auguro buona fine settimana.

    RispondiElimina
  7. Devo assolutamente provarli...che gola!
    Buon fine settimana Marika
    Anna

    RispondiElimina
  8. Adoro gli scones, letteralmente! Vorrà dire che ci consoleremo con loro di fronte alle bizze del meteo.

    Fabio

    RispondiElimina

your kindly words: