Pagine

lunedì 29 luglio 2013

Plum Galette di Martha (a modo mio)


Una delle cose che riesce a rendermi un po' simpatica questa stagione 
(chi mi conosce sa quanto io non ami affatto l'estate)
è la straordinaria varietà di frutta con cui possiamo dilettarci.
Ogni regione ha le sue qualità caratteristiche, dai saporitissimi fichi d'india siciliani o fichi e fioroni pugliesi, ai frutti rossi del Trentino Alto Adige...
Diciamo che anche  noi qui in  Emilia Romagna ci difendiamo bene, e basta fare un giretto per campagna per trovare una ricca varietà di squisite pesche, prugne, ciliege, meloni, albicocche....a km '0'.

Il rischio è tornare a casa con le classiche cassette traboccanti  e ritrovarsi a dover far fuori 'kilate' di frutta alla settimana, e per carità con le boccucce sante dei miei figli non è mai un grosso problema, se non quando la frutta diventa leggermente più passa o matura dei loro gusti
(che invece la vedrebbe sempre SOLO croccantina al punto giusto)
e quindi tocca smaltirla a me e mio marito, o metterla in una crosta friabile come quelle ormai celebri di Martha Stewart...
riconoscibili a colpo d'occhio per il loro look dal bordo ripiegato,
meno ortodosso di una crostata  dalla simmetria precisa e losangata,
ma sempre e comunque più easy e veloci da realizzare.



Plum Gallette 
(crostata di susine mandorle al profumo di cardamomo)
Occorrono

 (2 1/2 cup) 250 g farina '00'
(1/4 cup) 30 g farina di grano saraceno*
(2 stick) 220g burro freddissimo
(5 tablespoons plus 1 teaspoon) 50g zucchero 
(1 teaspoon) 1 cucchiaino di sale
(1/2 cup)60 ml acqua ghiacciata
(1/4 cup)30g mandorle tritate
8-9 baccelli di cardamomo*
8-10 prugne susine mature(le mie erano piccole)
(2 tablespoon) 2 cucchiai di panna 

 Aprite col mortaio i baccelli di cardamomo e pestatene il contenuto,insieme ad 40g di zucchero.
Unitevi 30g di farina tolti dal totale, le mandorle 
e tenete da parte.
In una ciotola o nel mixer impastate rapidamente
 220g farina'00' +10g di zucchero +burro +acqua ghiacciata
e otterrete la pasta brisé della gallette.
Mettete a riposare in frigo un'ora.
Accendete in forno -180° ventilato- e stendete la pasta 
fra due fogli di carta forno,fino a dm 30-35 cm.
Ricoprite la superficie con il mix di mandorle,e le prugne snocciolate tagliate a fettine,
rigirate 3 cm di bordo sulla farcitura,
 spennellate con la panna e infornate per circa 30 min.


a bientot...

venerdì 26 luglio 2013

Estate e una cucumber soup


Mollo il ferro da stiro, merito una pausa...e mi rituffo nel web.
Non che io stiri ininterrottamente da un mese a questa parte, 
il cielo me ne scampi!
Anzi tutt'altro purtroppo....sono più due mesi che ho le maniche rimboccate, strarimboccate direi, cercando di fare uno sforzo extra di lavoro fuori casa, e la mia economia domestica vede l'indice di bucato e lavatrici 
sempre in rapida ascesa, ma andare a picco, anzi crollo, la stiratura...
Quindi prima che la cesta invadesse senza via di scampo la stanza dei bimbi,
mi sono armata di coraggio e climatizzatore a bomba e mi sono buttata
 a capofitto nella mia  impresa casalinga...

Poi arriva lei...la bolla africana
e nonostante il mio spiccato senso dell'ospitalità scusate, ma poteva anche rimanere dov'era per quanto mi riguarda....

Non ci sono molte vie d'uscita, ma come pagliativo pro-pranzo
per giorni  da 40° e 60% di umidità questa zuppa fredda,
anzi ghiacciatissima, di cetrioli è indicatissima!

Cucumber soup
per 3-4 persone

4 cetrioli normali o due tondi*, a fette
un piccolo cipolotto fresco
un pezzetto di peperoncino piccante fresco
3 cucchiai di olio EVO
un vasetto di yogurt intero
5-6 foglioline di menta fresca
5-6 cubetti di ghiaccio

crostini di accompagnamemto

Mettete tutti gli ingredienti 
tranne lo yogurt e la menta 
nel frullatore o nel robot e frullate.
Ora unite lo yogurt e la menta e mescolate.
Mettere in frigo almeno un paio di ore e raffreddare  molto bene.
Al momento di servire versate nelle ciotole individuali e guarnite con la menta.
GHIACCIATA!

*questa qualità di cetriolo meno diffusa viene chiamata in molto modi,coccomeri, caroselli,scopatizzo...io li compro sempre se li vedo sul banco della frutta.

Enjoy the freshness!